Home » Blog » Novara » “A Galliate l’emergenza clima non esiste”: l’insostenibile ristrettezza dei sovranisti

“A Galliate l’emergenza clima non esiste”: l’insostenibile ristrettezza dei sovranisti

Ieri sera eravamo a Galliate, a sostenere con la presenza la mozione di GalliateFutura che chiedeva la dichiarazione dell’emergenza climatica anche nel Comune di Galliate.

Letizia Gatti ha presentato la mozione, cercando di spiegare il valore e l’importanza di condividere in tutti i Comuni uno stesso documento, adattato in alcune sue parti alle esigenze specifiche del territorio.

Risponde la maggioranza: “Collaboriamo già moltissimo con l’Ente Parco, abbiamo già fatto tantissime cose per l’ambiente”. E via con un elenco infinito di cose – più o meno a tema – che descrivono i poderosi sforzi del Comune di Galliate nell’affrontare la questione ambientale.

Ecco perché fare una “dichiarazione di emergenza climatica” non sarebbe altro che “procurato allarme”. Poi siamo d’accordo, il tema è importante, ma così non ci riguarda.

A Galliate l’emergenza climatica non c’è, sostiene il capogruppo della Lega Davide Ferrari – lasciando come al solito al formalmente Sindaco il compito di guardare lo smartphone e annuire. Noi abbiamo fatto già moltissimo.

L’emergenza è là fuori, fuori dai confini del nostro felice e meraviglioso Comune. Galliate non fa parte del mondo.

“La mozione ve la votiamo, ma dovete cambiare il titolo”. I consiglieri di minoranza riflettono, dibattono, e poi trovano un compromesso. L’espressione “emergenza climatica” rimane, ma si trasforma in una “presa d’atto”.

Quasi a dire – agli occhi della maggioranza – che noi ne prendiamo atto perché non possiamo farci nulla, perché qui è tutto perfetto.

Ovviamente un compromesso al ribasso, che però GalliateFutura ha fatto bene ad accettare. Perché – seppur depotenziata – la mozione è stata approvata.

Il problema è che i cosiddetti sovranisti non riescono a capire le battaglie globali. Non riescono a capire che l’emergenza climatica globale riguarda ogni angolo della Terra. Che unire migliaia di Comuni in questa dichiarazione può spingere il Governo ad adottarla e ad agire.

Loro guardano solo al piccolo orticello di fronte alla finestra di casa. E il giorno che un tifone arriverà a spazzare via l’orticello e la casa non se ne accorgeranno nemmeno.

A noi il compito di lottare con più forza, senza risparmiarci, per sconfiggere l’insostenibile ristrettezza dei sovranisti.

1 commento su ““A Galliate l’emergenza clima non esiste”: l’insostenibile ristrettezza dei sovranisti”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *