Home » Blog » Politica e attualità » Una favola sulla disuguaglianza, come quelle che vi raccontano per giustificarla.

Una favola sulla disuguaglianza, come quelle che vi raccontano per giustificarla.

C’erano una volta cento partecipanti ad un particolare ricevimento: ciascuno degli invitati doveva portarsi da casa qualcosa o svolgere dei compiti. Uno degli invitati, già decisamente in sovrappeso, era noto a tutti per la sua voracità.

Al termine della cena, arrivò il dolce: una mastodontica torta, che venne subito divisa in fette, una per ciascun invitato.

All’improvviso il tizio in sovrappeso face a spintoni tra gli invitati, arrivò prima di tutti al tavolo e si mangiò 60 fette in un sol boccone, lasciando tutti esterrefatti.

Dopo un attimo di sbigottimento, gli altri 99 corsero per accaparrarsi il più possibile delle 40 fette rimaste. Partì la ressa: 9 di loro riuscirono a prendersene 31, mentre gli altri 90 furono costretti a dividersi le 9 fette rimaste.

I 99 andarono a protestare contro il tizio, che nel frattempo – strapieno – russava già, la camicia sbottonata, appisolato su un divanetto.

Spaventato dalle urla si svegliò, ed esclamò adirato: “Imbecilli! Io sono quello che ho prenotato la sala per la cena! Ho diritto ad avere la fetta più grande: senza di me, non ci sarebbe stato tutto questo. E poi smettete di lamentarvi, la prossima volta faremo una torta più grande!”. E subito si riaddormentò.

Il tizio in sovrappeso lo dimenticava, ma fra gli altri 99 c’era chi aveva allestito la sala, chi aveva portato gli ingredienti e chi aveva cucinato. Alcuni di loro avevano servito ai tavoli, altri avrebbero dovuto sparecchiare, smontare tutto e pulire la sala. Il tizio in sovrappeso aveva prenotato la sala e si era assunto il rischio che tutto andasse bene, certo. Ma senza gli altri 99, avrebbe avuto una stanza vuota.

Quando vi diranno che le disuguaglianze sono da giustificare, perché chi più ha più si è meritato (60 fette su 100), quando vi diranno che basta la crescita (una torta più grande) per risolvere i problemi, raccontate questa storia.

P.S.: la distribuzione delle fette rappresenta la distribuzione dell’incremento di ricchezza negli USA fra il 1979 e il 2007. In quegli anni il PIL del paese è quasi triplicato, ma il 60% di questa crescita è andata all’1% più ricco, meno del 9% al 90% meno ricco. Hai voglia a far crescere la torta, se al 99% si lasciano le briciole.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *